venerdì 23 dicembre 2016

Cambio di programmi

Cari amici, il 23 ottobre ho salutato tutti e lasciato Cagliari con l'intenzione di fermarmi a Teulada qualche giorno per recuperare forze e concentrazione e poi lasciare la mia Sardegna per il lungo viaggio verso l'Oceano Pacifico. Le cose sono andate diversamente. Sono intervenuti problemi di vario genere e oggi debbo prendere atto che i miei piani devono essere modificati. Molto presto dovrò sottopormi ad un intervento che, per quanto non si presenti né difficile né rischioso, mi imporrà un lungo periodo di inattività e questo significa che potrò partire solo in primavera. Naturalmente avrei preferito di gran lunga non trovarmi in questa situazione ma, se non si può scegliere, tanto vale prendere le cose con filosofia e adattarsi al meglio a ciò che la vita ci presenta. Quindi " alla via così ", seguiamo la corrente se lei è più forte di noi e prepariamoci a riprendere la nostra rotta appena questo sarà possibile. Il mio obbiettivo adesso è di curarmi bene e ripartire con la barca ben preparata e, anzi, preparata ancora meglio. Il sogno di portare Ulyxes a Capo Horn è sempre in caldo e vediamo se una capatosta come me riuscirà a realizzarlo. Approfitto di questa circostanza per fare a tutti gli auguri di buone feste e a risentirci presto con buone nuove.
Gian Biagio

lunedì 12 dicembre 2016

La Barca - Descrizione di Ulyxes

Ulyxes è un cutter in acciaio corten concepito per la navigazione d’altura. Fu costruito dai Cantieri Sandroni di Arenzano nel 1975 e appartiene ad una serie di una decina di esemplari, io ho notizia di altri due esemplari naviganti, uno in Italia e l’altro in Inghilterra. Il dislocamento a pieno carico è di circa 14,500 tonnellate, compresi quindi circa 300 litri di acqua dolce e 350 litri di gasolio. L’albero è in legno, ancora quello originale ma in condizioni pressoché perfette, con drizze esterne e canala interna per i cavi elettrici.Il motore è un Nanni diesel su base Kubota da 30 cv, piccolo per gli standard attuali ma sufficiente per il mio stile di navigazione. Nel 1995 vendetti la mia barca precedente, Nina Boba e aquistai  Ulyxes. Da allora, a parte la manutenzione ordinaria e straordinaria sempre eseguita direttamente da me, ho apportato molte modifiche ed adattamenti per renderla sempre più idonea alla navigazione d’altura in solitario. Finora ho percorso più di 30.000 miglia con Ulyxes, con scali che vanno dalla Cornovaglia al Brasile, dalle Isole Azzorre alle Isole di Capo Verde, passando due volte per i Caraibi. Insieme abbiamo trovato naturalmente tutto ciò che si trova nella navigazione d’altura, dai momenti meravigliosi vissuti in luoghi da sogno alle avarie anche serie, dai momenti di esaltazione alle domande dei momenti di crisi del tipo: “Ma che cosa ci faccio io qui”, oppure “Se riesco ad arrivare in porto vendo la barca e torno in aereo”. Ma siamo qui, ancora io e lei, con piani ambiziosi e la speranza di visitare luoghi lontani, anzi, lontanissimi.

Descrizione di Ulyxes nel file pdf:
https://drive.google.com/file/d/0B4wymkxK99CEc29fc19hUm1hRkk/view?usp=sharing



https://www.flickr.com/photos/126567622@N04/albums/72157676232569762/

sabato 10 dicembre 2016

...Piove sul bagnato

Ho effettuato una serie di prove sul motore che domenica scorsa ha dato preoccupanti segni di anomalie di lubrificazione. Ebbene il responso è semplice, bisogna sbarcarlo per effettuare i controlli e le lavorazioni che saranno necessari. La prossima settimana inizierò questa ennesima operazione e mi dico che è meglio che sia accaduto qui che altrove. E speriamo che dopo non nascano altri problemi. Ora potrebbe anche bastare, faccio gli scongiuri.

Gian Biagio


lunedì 5 dicembre 2016

...Oggi è un altro giorno...

È così sono di nuovo in porto. Fuori c'è un bellissimo e potente scirocco, quello giusto per andare dove vorrei andare io. È invece sono qui a leccarmi le ferite, prima di tutto nello spirito. È vero, e io stesso lo dico spesso, ci vuole tanta pazienza ad andare in giro in barca e vela. E io ne ho messo tanta finora. Ieri sera, dopo aver riormeggiato il mio zoppicante Ulyxes a Teulada, e con me stesso non in piena forma fisica, pensavo di aver esaurito la mia pazienza. Ripensavo alle grandi fatiche di quest'ultimo anno. Mesi e mesi fatti di giornate interminabili di lavoro, duro per un giovane e ancora più duro per uno stagionato come me. Pensavo a come recuperare qualcosa dell'ingente investimento fatto sulla barca. Insomma ieri sera mi dicevo che se avessi trovato in porto qualcuno disposto a comprare la barca l'avrei sicuramente ascoltato. Ma, forse non troppo stranamente, associavo a questa idea il ricordo di quella volta che, al largo delle Canarie, dopo aver rabberciato in qualche modo una falla che si era aperta in carena, mi dicevo " Se la sfango e riesco ad arrivare in porto vendo la barca e me ne torno a casa in aereo". I fatti andarono diversamente. Riparai la barca e arrivai in Brasile dove ero diretto. E fu un viaggio meraviglioso. E ora? Beh, la voglia di cercare un compratore per Ulyxes mi è già passata. Meno male che quando arrivo in porto non c'è mai presente un aspirante navigatore voglioso di comprare Ulyxes. Ho già chiamato un amico meccanico e stabilito con lui una serie di indagini per capire che cosa serve a Giovanni (il motore ha il suo nome e io gli do del tu per tenermelo amico ..). Se necessario lo sbarchero' ma farò il necessario per riportarlo in piena efficienza. Quanto a Scipio, il timone a vento ( anche lui è un amico ...) lo smontero' e con le buone o le cattive lo farò funzionare di nuovo. In fondo ha fatto appena trentamila miglia con me, e non ha ancora raggiunto l'età della pensione. E insomma farò ciò che serve per rimettere Ulyxes in piena forma. Se è vero che lei è dura come l'acciaio con cui è stata costruita è anche vero che io sono una testa altrettanto dura. Da buon "sardignolo", mi piacerà vedere chi molla prima. E, salute permettendo, non credo sarò io.

Gian Biagio

domenica 4 dicembre 2016

La partenza e' andata bene, ma sono dovuto rientrare a Teulada

Cari amici miei sono deluso ma sento che anche voi lo siete. Purtroppo sono tornato indietro. La serie infinita delle avarie oggi ha conosciuto l'apoteosi. Il fido timone a vento, che durante l'estate scorsa tanto mi era costato in lavorazioni, non vuole saperne di funzionare. Nella revisione le boccole, gli spessori e i giochi sono stati rifatti al meglio da un abile tornitore. Risultato: da un lato manovra regolarmente mentre dall'altro è incapace di reagire. Nella prove precedenti, con vento meno impegnativo, sembrava funzionare invece oggi niente. Già una volta, tanti anni fa, tentai di proseguire malgrado malfunzionamenti simili. E mal me ne incolse. Con una rabbia enorme ho dovuto inghiottire il boccone e invertire la rotta. Ora mi prendo un momento di respiro e di riflessione. È un anno che non faccio altro che dedicarmi alla barca, spendendo tutte le mie risorse materiali e spirituali per realizzare il mio progetto. Domani sara' un altro giorno.  

Gian Biagio
                   






sabato 3 dicembre 2016

Finalmente domani lascerò Teulada diretto in Spagna

Finalmente domani 04 dicembre alle ore 10.00 lascerò Teulada diretto in Spagna. 
La barchetta è in ordine, lo skipper pure e la previsione è per due o tre giorni di venti favorevoli. Quindi è ora di cominciare per davvero, spero di aver scontato almeno una buona parte della mia porzione di sfortuna e che ora mi aspetti un pochino di tranquillità.                        
Da domani sera ricominceranno gli sked radio e sarà un grandissimo piacere risentire in radio tante voci amiche. 
A presto GB  IS0EZZ                        

lunedì 7 novembre 2016

Configurazione Antenna Delta Loop per i 14 / 28 MHz utilizzata da Gian Biagio IS0EZZ per le comunicazioni radio in digitale e fonia

Questa e' l'antenna primaria collegata al beacon IS0EZZ/MM/B ed utilizzata da Gian Biagio durante i collegamenti radio con i radioamatori. Ulyxes e' dotata di ben 2 antenne di questo tipo, una cucita dentro la vela, utilizzata e issata durante la navigazione ed una che viene issata senza vela durante la permanenza nei vari porti.







giovedì 3 novembre 2016

Parto, parto, ma si che parto....

Da Teulada. Sono appena tornato in barca dopo essermene allontanato stamane col cuore triste perché ormai guardavo al mio progetto come una cosa del passato.
Mi avevano prospettato un intervento in tempi stretti con tempi di recupero incompatibili con i miei piani di navigazione. Ma, prima di darmi per vinto ho voluto interpellare altri due medici. Risultato: ho avuto la più ampie garanzie che una terapia opportuna mi metterà in condizioni di partire in tutta sicurezza in poco tempo. Quindi sono di nuovo a bordo e presto mollero' gli ormeggi con prua verso Gibilterra. Domani mattina riprenderò con i lavori di rifinitura e Ulyxes sarà pronta come mai prima ad affrontare ciò che Nettuno ha in saccoccia per noi
Grazie a tutti per i messaggi di solidarietà e di supporto, grazie davvero, è bello poter contare su tante voci amiche.

Gian Biagio

mercoledì 2 novembre 2016

Il programma di navigazione è sospeso

Cari amici, con grande rammarico devo dirvi che il programma di navigazione deve essere sospeso, a seguito di visite mediche da approfondire ho necessità di un pit stop.
Inutile che vi parli della mia delusione, però, se verrà confermata la diagnosi e la terapia, sarà solo questione di un rinvio e sono pronto, se risolvero' il problema, a partire  fra qualche tempo.
Come finestra temporale anche una partenza all'inizio del 2017 va bene.
Vi abbraccio tutti e incrociamo le dita.

Gian Biagio

giovedì 27 ottobre 2016

Gian Biagio ancora fermo a Teulada. 4° giorno

Gian Biagio e' ancora fermo al marina di Teulada.
Racconta che si sta riposando un attimo da tutte le fatiche di preparazione della barca e sta ultimando piccoli lavoretti prima di affrontare il Mediterraneo e l'Atlantico e che il meteo sia favorevole per la ripartenza. Collegamento radio riuscito anche questa sera su 14.328. I collegamenti radio importanti, giornalieri e di supporto al comandante avranno inizio dopo la ripartenza da Teulada; per il momento solo alcune prove con diverse stazioni di radioamatori presenti agli appuntamenti.

Roberto IS0GRB

mercoledì 26 ottobre 2016

Sked radio con Gian Biagio oggi 26/10/2016

Gian Biagio è ancora fermo al marina di Teulada.
Questo pomeriggio alle ore 16.15 UTC (18.15 locali) in banda radioamatoriale 40m su 7.165 kHz LSB, Gian Biagio ci aggiornera' sulla sua permanenza a Teulada.
In caso di interferenze ci sposteremo + / - 5 kHz.


Saluti
Roberto IS0GRB

domenica 23 ottobre 2016

Filmato partenza da Cagliari di Gian Biagio Mulas

Filmato partenza da Cagliari di Gian Biagio Mulas - Viaggio verso la Polinesia / Capo Horn - 23 Ottobre 2016

Arrivato al marina di Teulada

Gian Biagio e' arrivato alle ore 20.30 al marina di Teulada, un po' in ritardo rispetto ai piani ma tutto e' andato bene. Ad accoglierlo, al porto, diversi amici del posto con cui passerà la serata.
Conta di trattenersi 1/2gg per poi ripartire verso la Spagna

Gian Biagio Mulas IS0EZZ ed Ulyxes sono partiti alle ore 12.00 dal porticciolo della lega Navale di Cagliari. Inizia il viaggio verso la Polinesia

Le fotografie della partenza.



























Fotografie by Roberto Abis

sabato 22 ottobre 2016

Primo collegamento radio con Gian Biagio IS0EZZ/MM, 23 ottobre 2016 e trasmettitore beacon radiofaro IS0EZZ/MM/B su 14.066 CW & RTTY

L'appuntamento per il primo collegamento in radio con Gianbiagio IS0EZZ/MM è fissato per domani 23/10 ore 18.30 UTC, le nostre 20.30 locali

 Frequenza: 7.168 kHz LSB


In caso di interferenze proveremo a spostarci in una frequenza libera + / - 5kHz


Come frequenza di appoggio per le stazioni locali presenti allo sked utilizzeremo la solita utilizzata nello scorso viaggio, VHF 145.500 FM


Nel contempo a bordo di Ulyxes e' attivo il nuovo beacon IS0EZZ/MM/B sulla frequenza dei radioamatori 14.066 MHz

Il beacon invia continuamente, ogni 1 minuto, le coordinate di Gianbiagio in modalita' telegrafia CW su 14.066 e subito dopo in digitale RTTY LSB 14066 (50 baud, 170Hz shift), successivamente 1 minuto di pausa.

Le informazioni inviate dal beacon hanno il seguente formato:


IS0EZZ/MM/B latitudine, longitudine, speed (nodi), distanza da cagliari (km), sito web riferimento (www.ulyxes4.it)


Il beacon e' collegato ad un'antenna onda intera per i 14MHz, configurazione delta loop di 21.10m lunghezza totale, montata a triangolo rettangolo lungo l'albero e lungo il boma


Dopo la partenza verra' riattivato il beacon, disattivato temporaneamente per la manifestazione.


Roberto IS0GRB

Album fotografie di realizzazione del beacon di Roberto IS0GRB:
https://www.flickr.com/photos/126567622@N04/albums/72157674202285733







Domani Ulyxes mollera' gli ormeggi

Domani si parte e questa sara' come la notte prima degli esami,  un po' di tensione, stanchezza e il desiderio che tutto si compia finalmente. Con la bellissima prospettiva di riprendere a vivere il mare e la barca come in passato e come ho desiderato tanto in quest'ultimo anno. Un caro saluto a tutti e un arrivederci a domani per coloro che verranno alla Lega Navale per la partenza di Ulyxes.

Gian Biagio


venerdì 21 ottobre 2016

In barca a vela dalla Sardegna alla Polinesia e a Capo Horn

Lega Navale Cagliari
"In barca a vela in solitario dalla Sardegna alla Polinesia e a Capo Horn" - Presentazione del viaggio e saluti al Socio Onorario Gian Biagio Mulas

(ingresso libero e gratuito)

Saranno illustrate foto e video della barca, fornite le risposte a tutte le vostre domande e svelate le curoisità di un impresa davvero affascinante.




mercoledì 19 ottobre 2016

Finalmente si parte! Domenica 23 Ottobre 2016

Domenica 23 ottobre alle ore 12.00 Ulyxes mollera' gli ormeggi dal pontile della lega Navale di Cagliari.
Venerdì 21 ottobre alle ore 18.00 ci sarà la presentazione del mio viaggio alla Lega Navale
Naturalmente siete tutti invitati!

Gian Biagio

martedì 4 ottobre 2016

Aggiornamenti su Ulyxes

Vi aggiorno sulla situazione di Ulyxes.
Come sapete domenica ho percorso la cinquantina di miglia che separano P.Corallo da Cagliari.
Agli inizi siamo andati a motore e Giovanni si è comportato benissimo, dopo tutti i lavori ora gira tondo tondo e al basso regime a cui lo tengo più che fare rumore ronfa. Poi è arrivato un bel venticello, naturalmente sul muso, e abbiamo veleggiato oltre sei ore di bolina, anche qui buona notizia, le nuove vele vanno bene eccettuato un eccesso di curvatura (si dice un eccesso di "grasso") nella parte alta della randa. Oggi stesso il velaio se la riprenderà per correggerlo e per cucire la guaina che conterrà il cavo della delta loop. Quindi la barca dopo questa operazione titanica di revisione sembra a posto meno, purtroppo i serbatoi dell'acqua dolce debbono essere smontati entrambi.
Ieri ho perso il pomeriggio ad investigare l'origine di una perdita che avevo da tempo. Ahimè debbo sbarcarli e farlo risaldare. Questo è un grosso lavoro, non preventivato, che potrebbe significare un ulteriore ritardo alla partenza. Ancora non posso dirlo.
Saluti a tutti e a presto

Gian Biagio